#viteinpagina: Dracula

Era il 1431 quando, Sighiosoara, nacque Vlad Draculea, figlio del cavaliere dell’Ordine del Dragone a Nurimberga. Quando il padre cominciò ad essere chiamato ‘Vlad Dracul’, per la sua abitudine di punire i malfattori impalandoli, Vlad Draculea cominciò ad essere chiamato semplicemente Draculea (“figlio di Draculea”, ovvero “figlio del diavolo”). Era il 1897 quando lo scrittore Bram Stoker dava alle stampe Dracula, un romanzo epistolare in cui si racconta la storia del conte Dracula, ispirata a questa leggenda. Ma c’è di più. Pare che lo scrittore si sia ispirato, per creare questo personaggio, ad un fatto di cronaca realmente accaduto a … Continua a leggere #viteinpagina: Dracula

#viteinpagina: Bridget Jones

Era il 1995, quando la scrittrice britannica Helen Fielding raccontò per la prima volta di Bridget Jones e della sua vita scombinata sul The Indipendent e sul The Daily Telegraph. Nel giro di qualche mese, quelli che ormai erano appuntamenti giornalistici fissi, divennero le parti di un libro che ebbe fin da subito un enorme successo internazionale. Tanto che, qualche anno dopo, la Fielding diede alle stampe il secondo volume, Che pasticcio, Bridget Jones. Entrambi i volumi sono scritti sotto forma di diario. A dar voce ai suoi pensieri, proprio lei, Bridget Jones. Questo personaggio è, ormai, diventato iconico. Perché, … Continua a leggere #viteinpagina: Bridget Jones

Se non avessi più te: scoprirsi donne

Il rimpianto è una cosa seria. È il più crudele dei sentimenti, si appiccica addosso e non si scolla più. Rimane lì, a fissare la nostra vita e a giudicarla, mandandoci in giro con un “se solo” lampeggiante sulla testa che nessuno vede, tranne noi. Vittoria Arduini lo sa bene. Mamma e nonna a tempo pieno, ha messo i suoi doveri di mamma e moglie prima di quelli di donna. Tanti anni dopo, però, la vita le offre la possibilità di rimediare e riprendersi la sua felicità. Cosa farà Vittoria, questa volta? E poi c’è sua figlia. Riuscirà a scindere … Continua a leggere Se non avessi più te: scoprirsi donne